Interfaccia Web: cos’è, come crearla e quali tipologie esistono?

Che cos’è un’interfaccia web e quante tipologie di interfacce esistono? Tutti noi ormai possiamo definirci grandi navigatori e, se non parliamo di navi reali, parliamo sicuramente del grande oceano di internet. All’interno di questo, numerosi siti web comunicano con noi attraverso l’interfaccia web, un elemento di intermediazione tra due sistemi, che possono essere cose o persone.

Un’interfaccia potrebbe anche essere un banale telecomando, come anche le guide per montare un bel mobile. Il computer però si contraddistingue in quanto capace di interfacciarsi continuamente per dirci dove si trovano le cose.

Senza un’interfaccia, ogni singola pagina web la vedresti probabilmente in questo modo. Saresti in grado di capire qualcosa?

Se usassimo un linguaggio macchina, sarebbe difficile prenotare il nostro volo per Parigi, o il tavolo al ristorante.

Le caratteristiche

Di per sé, una qualsiasi interfaccia, si dovrebbe identificare per la sua chiarezza e semplicità, per la sua intuitività ma anche per la sua coerenza. Solitamente, quando non riusciamo ad individuare i comandi, vuol dire che quell’interfaccia non funziona, perché è stata progettata male.

Potremmo avere anche il libro con la copertina più bella del mondo, ma se non riesce a comunicarci come leggerla, risulta un lavoro artificioso e inutile.

Il fatto che un sito risulti più cliccato di altri, dipende proprio da come comunica al pubblico: questo implica una seria progettazione.

Non basta far visualizzare a video tutto quello che serve se poi chi è dall’altra parte non riesce ad individuare le informazioni che gli servono.

Bisogna simulare un possibile utente e far si che l’interfaccia unisca l’utile ad una grafica che aiuti il reperimento delle informazioni.

È necessario capire dove posizionare i punti focali: questi, all’interno della pagina sono le sezioni che meglio risaltano nell’interno contesto.

Bisogna inoltre individuare degli spazi per i forum da compilare, tenendo conto di funzioni, immagini e testo.

Tipologie di interfacce web

 

interfaccia web
La prima tipologia di interfaccia mai nata è stata quella testuale: con la nascita dei computer fu un vero successo veder tramutato, in un linguaggio comprensibile a tutti, stringhe di codice.

Poi fecero gradualmente ingresso immagini bitmap, con una grafica molto semplificata e, gradualmente si è progrediti velocemente fino ad arrivare alle attuali grafiche 3D.

Oggi si può pensare ad un’interfaccia in parecchi modi: effetti 3D articolati, effetti parallax, animazioni o pagine che scorrono.

Le tipologie di interfacce web esistenti sono:

  • Graphical User Interfaces (GUI): in questo caso viene utilizzata un’interfaccia grafica vera e propria e si comunica col pc attraverso mouse e tastiera e non solo tramite semplice riga di comando. In questo caso si può comunicare col computer attraverso comandi di testo, icone, immagini 2D e 3D e navigando all’interno del software utilizzato o della pagina web.
  • Voice User Interface (VUI): questa è un’interfaccia che possiamo definire “moderna”. Come si può ben capire dal nome, con la VUI è possibile interfacciarsi tramite l’utilizzo della voce. Esempi classici sono “Siri” di Apple e “Alexa” di Android, che permettono attraverso specifici software, di trasformare i nostri comandi in azioni specifiche.
  • Natural User Interface (NUI): questa è la più innovativa delle interfacce attualmente esistenti. Permette di ricevere i comandi da molte sorgenti differenti tra loro: gesti, movimenti, linguaggi e sensori innovativi che garantiscono una comunicazione più naturale possibile (il computer di bordo delle nuove Mercedes col classico “Hey Mercedes” è un esempio calzante di NUI).

Come creare un’interfaccia web?

Creare un’interfaccia web potrebbe sembrare un’operazione fattibile soltanto da persone esperte nel campo della programmazione informatica.

Infatti, per creare un’interfaccia web, è necessario prima pianificare e progettare ciò che si vuole creare. Successivamente, utilizzando HTML, strutturi il contenuto della tua interfaccia, come testo, immagini e video. Poi applichi stili CSS per definire l’aspetto e la formattazione, come colori, dimensioni e layout. Infine, per rendere l’interfaccia interattiva, aggiungi JavaScript per gestire eventi utente, manipolare il DOM e comunicare con il server.

Ma ormai esistono moltissimi framework come React, Angular o Vue.js, giusto per citarne alcuni, per semplificare tutto l’intero sviluppo. Una volta completato, va testata l’interfaccia web su diversi browser e dispositivi per garantire che funzioni correttamente e abbia un aspetto coerente. Va poi ottimizzato il codice per migliorare la velocità di caricamento e l’esperienza utente. Infine, bisogna assicurarsi che l’interfaccia sia reattiva e adattabile a diverse dimensioni di schermo e dispositivi.

Ma, come detto, se prima per realizzare un’interfaccia web erano necessarie competenze nel campo della programmazione, oggi, tramite intelligenza artificiale, quasi tutti possono provare a realizzarle.

Creare un’interfaccia web con IA

Per creare un’interfaccia web con intelligenza artificiale, puoi seguire questi passaggi:

  • Definisci l’obiettivo: Decide quale compito o funzionalità vuoi implementare utilizzando l’intelligenza artificiale, come ad esempio il riconoscimento vocale, la classificazione di immagini o il supporto alla chat.
  • Scegli una piattaforma AI: Seleziona una piattaforma AI o un framework che supporti le funzionalità di cui hai bisogno, come TensorFlow, PyTorch o Dialogflow.
  • Sviluppa il modello: Utilizza il framework scelto per sviluppare e addestrare il modello AI per eseguire il compito desiderato. Questo potrebbe richiedere l’acquisizione e l’etichettatura dei dati, la progettazione dell’architettura del modello e l’addestramento effettivo.
  • Integrazione nell’interfaccia web: Una volta addestrato il modello, integralo nell’interfaccia web utilizzando le API fornite dal framework AI. Questo potrebbe richiedere la scrittura di codice JavaScript per gestire le richieste all’API e visualizzare i risultati nell’interfaccia utente.
  • Test e ottimizzazione: Testa l’interfaccia web per assicurarti che funzioni correttamente e ottimizzala se necessario per migliorare le prestazioni e l’esperienza utente.
  • Deployment: Distribuisci l’interfaccia web con l’intelligenza artificiale su un server in modo che sia accessibile agli utenti.

Assicurati di considerare anche aspetti come la privacy e la sicurezza dei dati durante lo sviluppo e l’implementazione.

Conclusioni

La realizzazione di siti web ovviamente sottende molti altri aspetti, rispetto alla sola interfaccia grafica.

Per concludere, è possibile affermare che senza un’interfaccia web la rivoluzione digitale non sarebbe stata quella che conosciamo oggi.

Le interfacce hanno permesso anche agli utenti meno esperti di familiarizzare rapidamente con tutti i programmi e le applicazioni disponibili.

Inoltre, l’inserimento di icone altamente comprensibili e testi esplicativi garantiscono un’elevata facilità d’utilizzo a tutte le applicazioni che adoperano un’interfaccia.

Lascia un commento